HomepageInformazioni UtiliHotelPrezziVoliChi SiamoContatti
St. Martin


INFORMAZIONI GENERALI

I piaceri di Saint Martin sono leggendari, dalla sua haute cuisine alle sue spiagge dorate. Quando varcate la soglia di Saint Martin, varcate la soglia della Francia, e non solo in senso figurato. Saint Martin fa parte della Francia quanto Marsiglia e Nizza, e un volo da Parigi a quest’isola è considerato interno. 

Visitate la capitale Marigot nel giorno di mercato, quando i venditori occupano i parcheggi, di fronte ai bistrò e alle boutique che fiancheggiano il porto, con prodotti che vanno dagli alcolici fermentati in casa ai sacchi di juta colmi di cannella, noce moscata e peperoncino. Saint Martin non è solo un’isola piena di azione ma anche tranquilla. Orient Beach, forse la spiaggia naturista più nota dei Caraibi, è anche un’ottima location per gli sport acquatici, da windsurf  e moto d’acqua al parascending, che si pratica attaccati a un paracadute a sua volta trascinato da una barca. 

Per un’avventura diversa, visitate Lotterie Farm, dove un vecchio sentiero utilizzato per la tratta degli schiavi vi porterà in alto fino agli alberi di pane, che discendono dalle piante originali portate nei Caraibi a bordo della nave da guerra Bounty. Un altro sentiero porta a Pic Paradise, il punto più alto dell’isola. 

Potrete banchettare in uno dei numerosissimi ristoranti dell’isola, in cui si può mangiare bene anche spendendo poco. Nel villaggio di Grand Case, degli ottimi ristoranti fiancheggiano la strada lungo la spiaggia. Ma tra questi palazzi culinari ci sono anche i lolos, delle capanne di legno che danno sul mare, dove si può pranzare lautamente con strombo in umido, pesce fritto, riso, fagioli e piantaggine, il tutto per circa $10. Dalla zona pianeggiante detta Sandy Ground a Marigot e al meno frequentato Nettle Bay, cuochi sapienti non aspettano altro che di tentarvi con le loro creazioni. Meglio mangiare in abbondanza, perché le vostre giornate saranno piene di attività, dalla visita alla Fattoria delle farfalle, dove bellezze come la Ninfa degli alberi cambogiana e la Morpho blu brasiliana trasformeranno la vostra giornata in una parata svolazzante di colori, fino alla Mont Vernon Plantation, dove fare un viaggio a ritroso nella storia della produzione del rum e capire come fosse la vita a quei tempi. 

AEROPORTI/DURATA DEI VOLI:
  Aeroporti:  Princess Juliana International Airport Simpson Bay, St. Maarten, N.A., L’Esperance Regional Airport Grand Case, St. Martin, F.W.I.   Durata dei voli: Caracas – 1 ora 30 minuti, Miami – 3 ore, Montreal - 5 ore, New York – 4 ore, Parigi - 8 ore, San Juan – 40 minuti. 

Non ci sono voli diretti dal Regno Unito. Air France effettua voli da Heathrow con scalo a Parigi, e KLM da Heathrow con scalo ad Amsterdam. Ci sono voli interni di collegamento da Antigua. Tutti i voli internazionali atterrano al Juliana International Airport (SXM), Sint Maarten, e i voli interni all’Aérodrome de L’Espérance (SFG), Saint Martin. 

CLIMA
:  La temperature media diurna in inverno varia tra 26.7 e i 28.3°C. L’estate è di qualche grado più calda. Le notti sono fresche d’inverno.  

RISTORAZIONE:  L’isola vanta oltre 300 ristoranti con una gran varietà di cucine. É infatti considerata la “capitale della cucina caraibica”.  

LINGUA
:  Il francese è la lingua ufficiale di Saint Martin ma l’inglese è ampiamente parlato.  

VITA NOTTURNA:
  L’intrattenimento disponibile include cene con balli, cocktail lounge music, discoteche, cinema, casinò (nella parte olandese).  

ITINERARI:  
- Marina Port la Royale. Complesso di negozi, che include firme dei migliori stilisti italiani e francesi. 
- Il recentemente restaurato Fort Louis, il principale edificio storico, costruito nel 1789 durante il regno di Luigi XVI, con una magnifica vista che da sull’intera capitale francese. 
- Paradise Pic, il punto più alto dell’isola, 427 m.
- Il museo “Sulle tracce degli Arawak”, è patrimonio storico e culturale dell’isola. Espone manufatti degli indiani Arawak, raccontando la storia della colonizzazione di Saint Martin, con una galleria d’arte. 
- The Lotterie Farms Ecocenter, situato nella lussureggiante regione interna di French St. Martin, è l’unica riserva naturale privata dell’isola. Questa ex piantagione di zucchero, immersa in più di 60 ettari di pascoli, foresta tropicale e svettanti cime montuose, offre ai turisti la possibilità di riscoprire l’affascinante patrimonio culturale di Sant Martin. Una popolazione in crescita di fauna e flora selvatica, incluse scimmie verdi, procioni e una gran varietà di uccelli, testimonia gli sforzi fatti per preservare la natura. Progetti futuri per Lotterie Farm: giardini botanici,attività e centro conferenze, uno spazio per praticare fitness nella natura, ristorante creolo all’aperto di carne alla griglia. 
- La Fattoria delle Farfalle, dove è possibile camminare tra farfalle rare ed esotiche da tutto il mondo, che volano liberamente in un paradiso tropicale con musica, fiori e cascate di acqua cristallina. 
- Colombier, un’area che vi porterà indietro nel tempo alla “Old St. Martin”. 
- “The Old House” Museum, situato tra French Quarter e Orient Bay, in un’antica piantagione di zucchero del XVIII secolo, chiamata “Spring”. Alla scoperta di come si viveva nelle piantagioni di zucchero e della storia dei Caraibi attraverso la grande avventura del rum. 

© Copyright 2009 Karisma Travelnet - P.IVA 05393501001 - privacy / note legali